Nella giornata di oggi Kim Kye Gwan, il primo vice Ministro degli affari esteri della Corea del Nord, ha rilasciato la seguente dichiarazione in merito all’annullamento da parte di Trump del summit con Kim Jong Un (LEGGI): “Questo storico vertice è in cima all’agenda politica della Corea del Nord e degli Stati Uniti. I preparativi erano in una fase avanzata e i miglioramenti dei rapporti tra USA e Corea del Nord stanno suscitando apprezzamenti unanimi in patria e in tutto il mondo.

Improvvisamente, però, il Presidente Trump ha cancellato il vertice, a causa della dichiarazione a suo dire ostile del vice Ministro degli Esteri della Corea del Nord Choe Son Hui. Quest’ultimo, in realtà, altro non ha fatto che reagire alle parole sfrenate e unilaterali degli americani (LEGGI).

I rapporti di ostilità tra USA e Corea del Nord hanno lontane radici storiche. C’è l’urgente necessità di un loro miglioramento.

Abbiamo apprezzato gli sforzi di Trump che ha assunto decisioni che nessun altro presidente degli Stati Uniti aveva mai osato prendere. Non ci aspettavamo che cancellasse il summit, e di questo ci rammarichiamo non comprendendone le ragioni. Può essere che non ne avesse la volontà o che non fosse fiducioso sull’esito.

Da parte nostra il vertice costituirebbe un significativo punto di partenza per la pace e la sicurezza nella regione e nel mondo.

L’annullamento del summit e l’avere optato per un nuovo percorso ci fa riflettere, sebbene il nostro obiettivo di fare tutto quanto è possibile per la pace rimane immutato. Pertanto offriamo ulteriore tempo agli Stati Uniti. Un incontro non avrebbe risolto tutti i problemi ma è bene anche risolverne uno alla volta per fare dei passi in avanti, anzichè indietro.

Invitiamo gli Stati Uniti a una riflessione. Ribadiamo ancora una volta agli USA che abbiamo intenzione di sederci davanti a loro in qualsiasi momento.”

 


 

Acquista il libro su Amazon o dalla Casa Editrice!

“Se Mira, se Kim” è un romanzo ucronico ambientato nel 2021 in un’Italia che è diventata stalinista dopo la Rivoluzione del 1948 ed è alleata della Corea del Nord del Grande Maresciallo Kim Jong Un. Nel contesto di una storia alternativa, il libro è un viaggio nelle ideologie Juche e marxista-leninista e racconta ciò che è stato ed è il Socialismo nel mondo reale.

Sinossi (descrizione)Autore (Andrea Marsiletti)